Visitamo le 7 chiese di Piazza Santo Stefano a Bologna

La Rossa, la Dotta, la Grassa. Questa è Bologna, una città che ha fatto degli epiteti che le sono stati affibbiati i suoi punti di forza.
Passeggiare sotto i famigerati portici della città significa immergersi nello spirito tipico bolognese, fatto di buona cucina, d’arte e di cultura.
Chi arriva a Bologna non potrà fare a meno di visitare il famoso complesso di edifici religiosi noto come le Sette Chiese.

Le Sette Chiese occupano Piazza Santo Stefano, caratteristica per la sua forma triangolare e che di recente è stata ristrutturata con successo. Qui si trovano la Chiesa del Crocifisso, la Basilica del Sepolcro, la Chiesa di San Vitale e Sant’Agricola, il Cortile Pilato, la Chiesa del Martyrium, il Chiostro Medievale e il Museo di Santo Stefano.
Sebbene ciascun edificio appartenga ad epoche storiche differenti, c’è tra di loro una integrità stilistica che ne costituisce il punto più saldo.
La Chiesa del Santo Sepolcro risale al V secolo. Essa si componeva di un edificio circolare eretto su un tempio molto antico.
Ciò che rimane oggi sono le 12 colonne di marmo nero disposte intorno all’edicola del Calvario.
Qui erano conservate le reliquie di San Petronio, nel 2000, poi, trasferite nella Basilica che porta il nome del santo.
Dalla Chiesa del Sepolcro si arriva al Cortile di Pilato, il cui nome rievoca il percorso di Cristo durante la Passione.
Sotto il porticato si scorge un gallo di pietra, realizzato nel XIV secolo in memoria del rinnegamento di San Pietro.
Tra tutte le “Sette Chiese”, la più importante è forse la Chiesa del Crocifisso, costruita nel XI secolo. Notevole è il crocifisso al suo interno da cui la chiesa prende il nome.

Bologna è tra i capoluoghi italiani quello più visitato, anche grazie alle numerose offerte voli che consentono di prenotare biglietti con pochissimi euro.
Da prendere in considerazione sono, soprattutto i voli Meridiana, a disposizione dei clienti in qualsiasi periodo dell’anno.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress