Vie d’acqua nel Brandenburg

Il fiume Havel attraversando Potsdam e Berlino scorre verso l’Elba, è navigabile ed era un tempo un’importantissima arteria per il trasporto delle merci, in particolare il carbone (che tutt’ora riscalda parte delle case di Berlino) e l’argilla. Nella zona dell’Alto Havel (OberHavel) a nord della città l’argilla veniva estratta e lavorata per farne i mattoni che servirono a costruire la capitale tedesca. Qui l’Havel tocca tipici villaggi, immersi nel verde come Burgwall, un piccolo porto che si popola soprattutto in estate, raggiungibile, anche da chi non possiede una barca o una canoa, via terra attraverso la Tonstrasse, strada dell’argilla.

I numerosi laghi, in gran parte balneabili, intorno a Zedehnik, capoluogo dell’Ober Havel, sono stati formati dall’estrazione di questo materiale.
Le fabbriche di mattoni, un tempo numerose e in continua attività, sono oggi per lo più smantellate, ma una particolarmente grande, quella di Mildenberg, è diventata un Parco-Museo.
Zedehnik è la località più rinomata della zona e ha il numero maggiore di abitanti. Proprio accanto a Zehdenick si trova la piccola area protetta di Klienitz, dove stagni e canali costituiscono un paradiso per le piante e un rifugio sicuro per animali come il castoro e la lontra. Inoltre vicinissima è una delle più estese riserve naturali riconosciute dall’UNESCO quella di Schonrnfheide-Chorin, qui si trovano 200 laghi e più di 4000 paludi grandi e piccole.
Da Berlino (con la canoa per i più arditi!) è possibile navigare fin qui attraverso la OberHavelwasserstrasse cioè la strada d’acqua dell’alto Havel. Chi non vuole fare lunghi percorsi navigando può arrivare fino a Oranienburg con una normale SBahn, la ferrovia urbana, o a Zehdenik con i treni regionali (partono ogni ora da Berlino) e poi noleggiare da qui una canoa o portare in treno la bicicletta. In macchina la strada statale da Berlino è la numero 96A, ma all’altezza dell’autostrada bisogna seguire le indicazioni per Summt e Liebenwalde.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress