Un salto a Ginevra

Ginevra, un città da vedere, da assaporare, da ammirare. Ogni angolo della città è una piccola scoperta per il turista, bramoso di svelarne ogni mistero. Cuore dell’economia, dell’industria e dell’istruzione, Ginevra è immersa nel verde del lungolago, dove si possono vedere le vele colorate delle barche passare lentamente.

Poco distante dalla sponda sinistra del Rodano, sorgono i Jardin Anglais, al cui centro si trova lo spettacolare Horloge fleurie, realizzato nel 1955 con otto cerchi concentrici di colori diversi costituiti da oltre 6.000 fiori.

I giardini sono una meta turistica molto gettonata e frequentata soprattutto da coloro che hanno bisogno di riposarsi un po’ circondati dalla quiete della natura. Da vedere a Ginevra è la Cattedrale di St. Pierre, situata nel centro storico della città e importante simbolo del Calvinismo europeo.

L’edificio fu costruito tra il 1150 e il 1250 e divenne, nel 1541, centro dell’attività di Giovanni Calvino, costretto all’esilio dal Protestantesimo. Da quel momento in poi Calvino diresse l’organizzazione di Ginevra, rendendo la città la Roma protestante.

La Cattedrale è, quindi, la testimonianza più vera dell’influenza che la città ebbe sul mondo invaghito del Protestantesimo nel XVI secolo. Accanto alla Cattedrale, si trova il Museo Internazionale della Riforma e l’Auditorio Calvino.

Dopo la Cattedrale, altro punto di riferimento è il Castello di La Sarraz, che durante il medioevo fungeva da collegamento tra Italia e Francia. Costruito nel 1049 sullo sperone di una roccia, il complesso è stato più volte ripreso e restaurato, fino ad assumere l’aspetto attuale.

Vedere queste due bellezze ginevrine è un modo per assaporare un po’ di quello che la città ha da offrire. Grazie ai voli low cost, come quelli della compagnia aerea Easyjet, si può raggiungere Ginevra senza neanche accorgersene!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress