Tunisia: Sidi Daoud

Sidi Daoud è un tipico villaggio di pescatori situato sul lato ovest di Capo Bon, una delle zone più famose di tutta la Tunisia, rinomata per l’agricoltura, l’artigianato, l’arte ed il bellissimo mare sul quale si affacciano città come Hammamet e Nabeul, vere e proprie perle balneari, centri importantissimi per la loro storia, per i resti archeologici dei periodi punico e romano, per le spiagge attrezzate ed i bellissimi alberghi. Indubbiamente Sidi Daoud non offre altrettante numerose attrattive, ma vanta una particolarità capace di attirare in un certo periodo dell’anno moltissime persone.

Si tratta dello spettacolo della “mattanza”, una vera e propria corrida che si svolge in mare, in cui protagonisti sono i cosiddetti “Toreadors del mare” e, suo malgrado, il tonno. Verso maggio-giugno i pescatori del luogo si organizzano e creano una specie di prigione camuffata da tonnara, con reti dissimulate sotto l’acqua e una volta approntata la trappola, iniziano una specie di operazione di seduzione ai danni dei tonni, accompagnandosi con canti, allo scopo di attirarlo verso il luogo convenuto. Quando i tonni li raggiungono, i Toreadors, preventivamente armati di coltelli e di pugnali ricurvi, iniziano con loro veri e propri duelli all’ultimo sangue cruentissimi, dai quali solitamente i pesci escono sconfitti. Al termine del massacro i tonni vengono immediatamente portati verso le conservatorie situate al porto.
La mattanza ha evidentemente una forte componente di violenza e crudeltà, ma si inserisce tra le attrazioni tipiche di questa terra, dove resistono fortemente le tradizioni secolari.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress