Tanti luoghi da vedere ed emozionanti scoperte a Napoli

La città di Napoli, nonostante le difficoltà scoiali che presenta, ha negli ultimi anni migliorato di molto la usa accoglienza ai turisti con l’ammodernamento della Stazione Centrale. Ancora in fase di perfezionamento, il progetto ha trasformato la stazione in una struttura più gradevole esteticamente e con maggiori servizi a disposizione dei visitatori. La sua fisionomia oggi ricorda vagamente quella della Stazione Termini di Roma: le gallerie di negozi, bar e punti ristoro hanno portato una ventata di novità in una città che ospita ogni anno migliaia di stranieri.

L’aeroporto di Capodichino dista circa 20 minuti dal centro città, per questo l’aereo è il mezzo più adatto per arrivare a Napoli. I voli sono operati varie compagnie aeree come Airone, Air Italy, Ryanair, Easy jet e Meridiana Fly. Per consultare tutti i voli quotidiani disponibili basta recarsi sul sito dell’Aeroporto di Napoli o su un comparatore di voli economici.

Tra i luoghi da vedere segnaliamo le catacombe cristiane che sorsero appena fuori le sue mura sono una delle prime testimonianze artistiche della Napoli cristiana. Ad essa seguì, infatti, nei lunghi periodi di dominazione, la Napoli della controriforma, quella del Risanamento e quella in parte distrutta dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale che le sottrassero più di 60 chiese. Oggi, Napoli è una delle città che ospita il maggior numero di edifici di culto tant’è che se ne contano più di 400. Tra i principali ci sono il Duomo,la Basilica di Santa Chiara, la Chiesa dei Girolamini, la Trinità Maggiore, la Basilica Santuario di Santa Maria del Carmine e la Certosa di San Martino.

Molto visitato il Cimitero delle Fontanelle che, in una città come Napoli dove il culto dei morti è fortemente radicato, rappresenta un luogo imprescindibile. Situato all’interno del Rione Sanità, vi sono depositati migliaia di resti di ossa umane di coloro che morirono di peste nell’ondata che investì il capoluogo partenopeo nel XVII secolo.

Una delle strada più famose è Via Toledo, chiamata Via Roma durante il periodo fascista. La disputa su quale dei due nomi sia quello reale è sempre in pieno divenire, tant’è che si suole definirla Via Toledo fino ad un certo punto e Via Roma per la sua continuazione.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress