Risparmiare a Madrid

Per visitare la meravigliosa capitale spagnola, ricca di fermento culturale, divertimento, buon cibo e   possibilitá di fare shopping, non bisogna spendere affatto una fortuna. Ecco alcuni consigli per chi vuol viaggiare rientrando nel budget.

Innanzitutto si può volare a Madrid con le numerose compagnie aree che offrono voli low cost dall’Italia dalle cittá di Alghero, Cagliari, Bergamo, Roma Ciampino, Milano Malpensa e Bergamo.

Il primo risparmio in cittá lo si trova in areoporto, dove al posto di prendere un taxi, si può arrivare in centro in metropolitana: il biglietto costa 4.5€.

La rete metropolitana madrilena è sicuramenteo il miglior modo per spostarsi; se si prevede di viaggiare molto si può acquistare un biglietto valido per 10 corse al costo di 12.20€ (il biglietto singolo è 1.50€).
Ma molte attrazioni (come i tre principali musei) sono concentrate tutte nella stessa zona, quindi si può facilmente girare a piedi.

Cominciando a fare i turisti, non tutti sanno che l’entrata nelle chiese non si paga (tranne la Basilica di San Francesco il Grande) e che gran parte dei musei a Madrid offrono l’ingresso gratuito in determinati giorni o fasce di orario:

Prado: (Paseo del Prado s/n, Metro: Atocha)
Uno dei musei più importanti al mondo che raccoglie i capolavori dell’arte spagnola degli ultimi 500 anni e non solo, con opere di Raffaello, Goya, El Greco, Velazquez, Tiepolo, Tiziano, Rubens e Rembrant.
Ingresso gratuito: da martedì a sabato dalle 18 alle 20 e la domenica dalle 17 alle 20, e i giorni 2 /5, 12/8, 19/11 e 6/12

Museo Reina Sofia : (Calle Santa Isabel 52, Metro: Atocha)
Per gli amanti dell’arte contemporanea, spagnola e internazionale,  questo museo propone opere di
Dalì, Mirò e Tàpies, oltre Ernst, Fontana e Kandinsky, ma l’opera sicuramente più conosciuta è il Guernica di Picasso.
Ingresso gratuito: tutti i giorni dalle 19 alle 21 (martedì chiuso)  sabato dalle 14.30 alle 21, domenica e nei giorni 18/5, 12/10 e 6/12.

Thyssen-Bornemisza  (Paseo del Prado, 8, Metro: Atocha)
Ospitato nel palazzo neoclassico di Villahermosa, il museo contiene più di 800 opere tra cui capolavori di Van Eyck, Caravaggio, Van Gogh, Gauguin e Hopper
Ingresso gratuito: lunedì dalle 12 alle 16

Oltre ai sopracitati musei, si possono visitare gratuitamente altre pinacoteche, gallerie e Il Palazzo Reale (Calle de Bailén) il mercoledi.
Merita sicuramente una visita il bellissimo Parco del Buen Retiro, un vastissimo parco alle spalle del Prado, che ospita un romantico laghetto con barche a remi a noleggio, il Palazzo di Cristallo, un capolavoro in ferro e cristallo, e la fontana dell’Angelo caduto (statua rappresentante Lucifero!)

Passando ai consigli per risparmiare sul cibo, la zona Chueca, il quartiere gay noto per la vivace movida e il fermento culturale, è un ottimo posto per mangiare e bere a prezzi contenuti. In particolare El tigre, (Calle de las Infantas, 30) fa pagare solo da bere e offre buonissime tapas gratis!

Stanchi della giornata turistica, per  Dormire low cost a Madrid  l’opzione migliore è sicuramente soggiornare negli ostelli, molti dei quali situati in posizione centrale; rappresentano  anche un’ottima occasione per socializzare.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress