Lo splendore di Parigi

Parigi o come viene definita da molti “La ville lumiere” (la città delle luci) è una delle città più visitate del mondo in quanto incarna il romanticismo, ma non solo, ci troviamo di fronte ad una delle più influenti e importanti capitali mondiali. Parigi inoltre per molti rapresenta la Francia tutta, in quanto tutte le maggiori attività politiche, commerciali ed industriali si volgono in essa o nei suoi dintorni.

Parigi è situata nella zona centro nord della Francia nella regione dell’ Ile de France ed è attraversata dalla Senna che la divide in due la rive droite (destra)dove si trova tra l’altro i Champs-Elysèes con l’Arco di Trionfo forse il corso più famoso del mondo scenario di un’infinita di pellicole cinematografiche, il Louvre il più famoso museo francese nel mondo, con migliaia di opere tra cui spicca sicuramente la Gioconda di Leonardo da Vinci, il Centro Pompidou altro famoso museo, sull’Ile de la citè si trova la cattedrale di Notre Dame. Sulla rive gauche (sinistra)troviamo il simbolo di Parigi e della Francia la Torre Eifell ed i quartieri di Saint Germain de Près, e Montparnasse dove vi sono i più famosi circoli intellettuali.

La Storia
I primi segni di vita di Parigi sono databili intorno al III sec. (A. C.) sull’isola dove oggi sorge la Citè, ad opera di tribù celtiche dei Parisi, fu conquistata dai romani guidati da Cesare, in seguito alla rivolta di Vercingetorige. Una volta conquistata e pacificata dai romani, in un primo momento non ebbe una grossa importanza nella vita dell’impero. Fu prima evangelizzata da Dionigi nella metà del 200 ed in seguito da Marcello nella prima metà del 400. Nel V sec. (D. C.) Parigi fu invasa prima dagli Unni ed in seguito dai Franchi che vi si stanziarono, il primo re che stabili la sua dimora a Parigi fu Clodoveo alla fine del 400, anche se in seguito perse importanza quando Carlo Magno decise di spostare la capitale ad Aquisgrana, lasciando la città alle prese con le invasioni delle popolazioni nordiche.
Con Luigi IX furono costruite la Sorbona e la Ste-Chapelle e l’ultimazione di Notre-Dame. Nel 1700 i rapporti tra le varie classi peggiorarono, i nobili sempre più arroganti ed ingiusti con il popolo, fecero nascere i primi sentimenti d’insoddisfazione e rabbia nei loro confronti che si manifestarono con scontri e piccole agitazioni. Nel 1789 con la presa della Bastiglia si da inizio alla Rivoluzione Francese che vide scontrassi il popolo contro i nobili ed il re, che porto alla nascita della Repubblica ed alla condanna a morte del Re Luigi XVI, della moglie, dei figli e di tutti quelli che venivano considerati oppressori del popolo. Con la salita al potere di Napoleone abbiamo un nuovo movimento espansionistico della Francia che durò fino all’esilio di Napoleone. Con la seconda guerra mondiale il governo fu costretto ad esiliare a Bordeaux per l’invasione nazista, cosi Parigi divenne un vasto centro di resistenza clandestino che contributi a liberare la città e la Francia dai nazisti. Il 26 Agosto del 1944 il Generale de Gaulle entra in città e nell’ottobre del 1946 viene proclamata la IV Repubblica. Tra la fine del 1960 agli inizi del 2000 Parigi subisce una profonda trasformazione e riqualificazione fautori e protagonisti di questo progetto furono i presidenti Pompidou e Mitterand.

Pargigi si può raggiungere facilmente con i suoi 3 aeroporti. Dall’Italia sono operative rotte di linea e voli low cost. Tra le compagnie disponibili abbiamo Easyjet, Meridiana, Windjet, Airfrance ed Alitalia.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress