Le Isole Tremiti

Isole Tremiti

Le isole Tremiti, in Puglia , sono la meta ideale per quanti cercano una vacanza un po’ isolati dal mondo, a contatto con un mare cristallino difeso dal 1982 dalla Riserva naturale marina delle Isole Tremiti, poi compresa nel Parco Nazionale del Gargano.
L’arcipelago è composto da tre isole, rispettivamente denominate San Nicola, San Domino e Capraia; da un isolotto, Cretaccio, e dalla più lontana isola di Pianosa. Vanta una natura ancora selvaggia, dove l’impossibilità di coltivare ha permesso alla macchia mediterranea di regnare incontrastata.

L’Isola di San Nicola, la più piccola delle tre, è il centro storico, religioso e amministrativo dell’arcipelago. Qui sorge il complesso abbaziale di Santa Maria a Mare con una bella facciata rinascimentale in pietra pugliese.
Il nucleo antico è racchiuso entro le possenti mura che incombono sulla marina e i cui vertici sono ancora muniti di due torrioni.

L’isola di san Domino è la più grande ed è situata di fronte al porto dell’arcipelago. È considerata la più interessante dal punto di vista paesaggistico, essendo ricoperta da una folta pineta e presentando coste rocciose e molto frastagliate bellissime da ammirare. Vanta anche splendide grotte marine come quella del Sale, la grotta delle Viole, la grotta delle Murene e la grotta del Bue Marino.

L’isola di Capraia, è forse quella più ricca di grotte. È rocciosa e scoscesa lungo la costa e pianeggiante sulla sommità.

L’isola di Pianosa, infine, si può solo guardare, poiché dopo l’istituzione della Riserva è tutto vietato.

Tra le isole dell’arcipelago i fondali si rivelano ora sabbiosi ora colmi di ciottoli, con un’acqua sempre limpida. Motivo per cui soprattutto durante la bella stagione, da maggio a settembre, l’arcipelago viene letteralmente preso d’assalto da turisti e visitatori, desiderosi di trascorrere una piacevole vacanza sul Gargano.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress