La Calabria Tirrenica

Costa Tirrenica

La Calabria tirrenica inizia con Praia a Mare, poco sotto la lucana Maratea, la sterminata serie di località balneari della Calabria tirrenica: poco sotto è l’isola di Dino con le sue grotte. Oltre Capo Scalea, sul mare è l’omonima cittadina dalle tipiche piantagioni di cedri, mentre nell’entroterra si estende il Parco Nazionale del Pollino con le riserve naturale delle valli dei fiumi Lao e Argentino: incantevoli scenari che meritano una gita.

Ma proseguendo a sud lungo la costa, sotto l’isola di Cirella, giungiamo alla frequentata Diamante, dal tipico centro storico affrescati da murales qualche anno fa: niente a che vedere coi dedali di viuzze di Cetraro, antichissimo insediamento arroccato su di uno sperone roccioso: deve probabilmente il nome alla coltivazione del cedro, albero da frutto che, come già dissi, è tipico della zona, ovviamente assieme all’ulivo: sappiate quindi regolarvi, per i vostri acquisti.

Poco distante da qui sono le famose acque delle Terme Luigiane, presso Guardia Piemontese, il cui Lido è un vivissimo centro balneare. Altre note terme sono poi quelle di Lamezia, nell’entroterra del bellissimo golfo di Sant’Eufemia, teso fra le note località turistiche di Amantea e Tropea: dal vicino Capo Vaticano si apre un altro vasto golfo che termina dopo Scilla, con lo Stretto di Messina: un golfo comunque ricco di località balneari come di borghi di pescatori, alle cui spalle domina il massiccio dell’Aspromonte, oggi Parco Nazionale: dalla sua vetta più alta, il Monte Cocuzza (m. 1955 s.l.m.), si gode una vista incantevole a trecentosessanta gradi .

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress