Itinerario nel sud della Spagna

La Spagna è una delle mete turistiche più gettonate dagli italiani. Il Paese iberico è già da diversi anni infatti uno dei punti di riferimento per le vacanze degli italiani. In particolare è il sud a catalizzare l’attenzione: una porzione affascinante per le sue città, la costa perfettamente organizzata da punto di vista turistico e la regione dell’Andalusia, la più araba dell’intera Europa.

La prima tappa del viaggio è Barcellona. La capitale della Catalogna offre innumerevoli attrazioni turistiche: la meravigliosa e famosissima Sagrada Familia, la Rambla – una delle strade principali della città ricca di negozi per lo shopping ed artisti di strada – le opere di Gaudì come le tante case sparse nel territorio cittadino ed il Parc Guell, il porto ed i quartieri Barceloneta, Raval ed il Barrio Gotico dove si mescolano etnie ed arte e multiculturalismo sono di casa. Una vacanza a Barcellona è assolutamente unica e vi porterà alla scoperta di una città viva, giovanile ed accogliente.

Proseguendo verso sud si arriva a Valencia. La città, grazie anche alla Coppa America di Vela, si è rifatta il look diventando moderna ed ospitale dal punto di vista turistico grazie alle infrastrutture ed alle numerose strutture ricettive sorte in città. Qui da non perdere sono l’Oceanografico – uno degli acquari più grandi e completi al mondo – e la splendida Cattedrale. In città si possono gustare anche i tipici piatti spagnoli tra cui la buonissima paella!

Tra le due città ed anche subito dopo il territorio valenciano c’è la Costa Brava, un territorio balneare che può paragonarsi alla Riviera Romagnola italiana per l’organizzazione turistica, i tanti hotel e residence, ed i locali e discoteche dove si può fare l’alba tra drink e musica. Un paradiso per i ragazzi che qui vengono a trascorrere le vacanze da tutta Europa.

Ancora più verso sud c’è l’Andalusia. La Regione è davvero incantevole dal momento che qui si trovano le tracce più vive della dominazione araba nel Paese. L’Alhambra ed il Generalife a Granada, i Reales Alcazares di Siviglia e la Mezquita di Cordoba lasciano a bocca aperta. Tre città, che formano un triangolo di lato di circa 100km che racchiudono un incredibile patrimonio artistico dichiarato bene dell’umanità dall’Unesco. Assolutamente da non perdere. Uno dei vantaggi del dormire in Andalusia e senza dubbio rappresentano dai suoi costi contenuti. Qui si può davvero trascorrere vacanze economiche dal momento che sia il soggiorno che il cibo hanno dei prezzi decisamente più bassi rispetto sia alla media nazionale che a quella di altri Paesi.

L’Andalusia è l’ultima tappa di un itinerario che porta alla scoperta del sud della Spagna, una parte meravigliosa del Paese iberico.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress