Il Natale fra i Giapponesi

Natale in Giappone

Il Natale in Giappone è un fatto relativamente recente e le principali celebrazioni avvengono nelle grandi città. La popolarità della festa è cominciata all’inizio del Novecento, quando gli ordini di prodotti provenienti dal Sol Levante lievitavano in modo sorprendente in questo periodo.
Le celebrazioni nel paese hanno una caratteristica puramente secolare, sono dedicate ai bambini e alla gente che soffre.

Nelle città le caratteristiche decorazioni abbondano nei negozi e nei locali alla moda, gli alberi sono decorati con piccoli giocattoli, bambole, ornamenti di carta semplice e dorata. Ad abbellire il tutto sui rami splendono candele in miniatura, mentre uno degli ornamenti più diffusi, ormai un classico, è il cigno in carta fatto con la tecnica origami. Migliaia di bambini giapponesi scambiano questo palmipede di carta con persone di tutto il mondo, con un preciso significato: che la tragedia della guerra non si ripeta più.

Molti giapponesi s’impegnano nel periodo natalizio a favore degli altri, per esempio organizzando cori di bambini che si esibiscono nelle corsie degli ospedali, per l’occasione riccamente decorati.
Una delle canzoni classiche con cui i bambini festeggiano la venuta di Santa Klaus è quella dedicata a “Santa Kurohsu”, un Babbo Natale che secondo la leggenda vede anche dietro la testa, così da poterli vegliare (e controllare) durante tutto l’anno

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress