Cosa vedere a Napoli: Piazza del Plebiscito

Piazza del Plebiscito costituisce il punto di riferimento per scoprire tutto il centro antico di Napoli. Nella piazza infatti si trovano alcune delle principali bellezze della città partenopea, e dalla stessa si diramano importanti strade e vie che portano nel cuore della città partenopea. Ecco perchè è preferibile, per chi vuol trascorrere una vacanza a Napoli, dormire nei pressi della piazza. Non mancano nelle sue immediate vicinanze hotel, case vacanze e b&b come Cappella Vecchia 11 – qui il sito della struttura ricettiva.

In Piazza del Plebiscito insistono almeno due edifici fondamentali per la storia della città: la Basilica di San Francesco di Paola e il Palazzo Reale. La prima, considerata uno dei massimi esempi di architettura neoclassica in Italia, fu costruita nella prima metà dell’Ottocento. A prima vista spicca l’imponente cupola, mentre una volta entrati non si può restare impassibili di fronte all’eleganza dell’edificio, agli ambienti raccolti e ad alcune opere d’arte che in essa sono custodite, come la tela del “Sant’Onofrio” di Luca Giordano.

Di fronte alla Basilica si trova il Palazzo Reale, la più importante delle quattro residenze usate dalla casa reale dei Borbone di Napoli. Costruito dal Seicento, l’imponente edificio è stato utilizzato, nel corso dei secoli, da tutti i sovrani della città fino a diventare la residenza napoletana dei sovrani di casa Savoia. La splendida facciata mostra incastonate le statue dei sovrani di Napoli. Splendidi sono i giardini reali e i cortili che offrono una meravigliosa vista su tutto il golfo e sul Vesuvio. Le aree verdi introducono il visitatore nelle stanze: da non perdere, tra le altre, sono gli appartamenti reali, il teatrino di corte, la sala del trono, la sala di Luca Giordano e quella dei pittori napoletani del Seicento.

Gli altri due lati di Piazza del Plebiscito sono occupati da eleganti edifici: Palazzo Salerno e Palazzo della Prefettura. Adiacente alla piazza si trovano Piazza Trieste e Trento con la sua fontana, il famosissimo Caffè Gambrinus, uno dei bar più eleganti della città, e il magnifico Teatro San Carlo, uno dei più prestigiosi al mondo. Bastano pochissimi minuti di passeggiata per raggiungere anche l’ottocentesca Galleria Umberto I con la sua splendida cupola, Via Toledo (che insolitamente molti napoletani conoscono come Via Roma), e il Maschio Angioino, storico castello medievale e rinascimentale, nonché uno dei simboli della città.

Tornando in Piazza del Plebiscito c’è una curiosità che non molti conoscono: partendo bendati da Palazzo Reale in direzione della Basilica non si riuscirà a passare tra le statue dei due cavalli  presenti nella piazza, nonostante il fatto che esse distano molti metri tra loro. Esiste una spiegazione scientifica? Sì, ma il bello è provare a capirlo da soli! Infine dal Caffè Gambrinus si dirama Via Chiaia, una delle strade principali, insieme a Via Toledo, dello shopping napoletano. Non sarà facile resistere alla tentazione di fare qualche acquisto: dall’abbigliamento alla gastronomia non si resterà delusi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress