Cosa vedere a Catania: il Castello Ursino

Fondato da Federico II di Svevia nel XIII secolo, il Castello Ursino è una delle principali attrazioni storico-culturali di Catania. Nato come maniero e struttura militare difensiva, il Castello è stato un punto di riferimento importante per la politica cittadina: al suo si vissero alcuni dei momenti più importanti della guerra del Vespro, e successivamente esso fu sede reale del casato Aragona di Sicilia. Il suo ruolo fu minato dal XVI secolo per ragioni militari – l’introduzione della polvere da sparo – e successivamente da calamità naturali: l’eruzione dell’Etna del 1669 ed il terremoto del 1693 danneggiarono la struttura del Castello.

Esso si trova nel cuore del centro storico catanese, una parte della città dove sono presenti anche le altre bellezze da visitare durante una vacanza a Catania. Vicino al Castello è quindi facile trovare una struttura ricettiva dove soggiornare: hotel, case vacanze e b&b – come il bed and breakfast Amenano – sono a disposizione dei turisti che vogliono trascorrere qualche giorno nella splendida città siciliana.

Tornando alla descrizione del Castello, il suo aspetto originario era sensibilmente diverso da quello attuale: la parte che più ricorda la prima struttura è l’ala settentrionale dalla quale sono visibili anche i resti delle mura difensive. Questa parte ora presenta quattro finestre, costruite successivamente dal momento che il castello, per ovvi motivi di difesa, non presentava aperture verso l’esterno. Il lato sud è quello che ha subito più modifiche rispetto al progetto originario: ciò è dovuto all’allontanamento dal mare ed all’innalzamento del terreno che tuttavia resero questa parte del castello abile all’utilizzo dei cannoni.

L’ingresso è dal prospetto nord e presenta l’aquila sveva – simbolo del potere della famiglia reale – che azzanna una lepre. Molto belli sono il cortile e, attorno ad esso, le quattro grandi sale; a queste ultime sono collegate una serie di sale minori dalle quali si accede alle torri angolari. Nel suo complesso, il Castello Ursino presenta lati ognuno di quali misura circa 50 metri, ed ai quattro angoli spiccano torri circolari alte circa 10 metri.

Dal 1934 il Castello ospita il Museo Civico. Qui sono conservati oltre 8.000 pezzi tra reperti archeologici, epigrafi, monete, sculture, pitture, mosaici, sarcofaghi greci e romani. I reperti sono provenienti non solo dalla zona di Catania ma anche da comuni limitrofi e non come Palermo, Roma ed Ercolano. Al piano terra del museo sono esposte le opere donate da illustri catanesi o da istituzioni religiose. Oltre alla collezione permanente, il museo ospita anche mostre itineranti di notevole importanza nazionale ed internazionale: è quindi un punto di riferimento artistico e culturale della città etnea.

Il Castello si trova in Piazza Federico II di Svevia. Vi sono diversi autobus che sia dal centro città che dalla stazione ferroviaria consentono di raggiungerlo in pochi minuti. Gli orari di apertura sono da lunedì a sabato dalle ore 9,00 alle ore 19,00 e la domenica dalle ore 9,00 alle ore 13,30. L’ingresso è gratuito.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress