Bergamo città d’arte

All’incrocio delle valli Seriana e Brembana, in posizione dominante sulla pianura, sorge Bergamo, divisa in una zona antica (Bergamo Alta), chiusa da mura, e una moderna (Bergamo Bassa). Per quasi quattro secoli, dal 1428 al 1797, rientrò nei territori della Serenissima: fu un periodo di grande fioritura per la città, che dalla repubblica veneziana ricevette un’influenza notevole sia dal punto di vista urbanistico che culturale.

Bergamo Bassa ha il suo cuore nella vasta Piazza Matteotti. Qui, sul “Sentierone”, si affacciano la seicentesca chiesa di San Bartolomeo, ricca di opere d’arte tra le quali una Vergine di Lotto, e il teatro Donizetti, edificio settecentesco dedicato al compositore nato a Bergamo nel 1797. Di origini molto antiche è la chiesa di Sant’Alessandro in Colonna, rimaneggiata nel XV e XVIII secolo, al cui interno sono custodite opere di Leandro Bassano, Lotto, Moretto e Romanino. Poco lontano da qui si trova la chiesa di San Benedetto, con una pianta a croce greca e una bella facciata rinascimentale interamente in cotto.

Le mura di Bergamo Alta furono costruite tra il 1556 e il 1592, per difendere le terre della Repubblica di Venezia dallo Stato di Milano. Da Porta Sant’Agostino si arriva alla chiesa di Sant’Agostino, dalla facciata a capanna in pietra arenaria. Di interesse artistico è anche la piccola chiesa di San Michele al Pozzo Bianco, risalente all’VIII secolo, con un ciclo di affreschi di Lorenzo Lotto. Una bella pala di Moretto si può ammirare all’interno della chiesa di Sant’Andrea. Ben conservata è la Rocca trecentesca, circondata dal Parco delle Rimembranze, dove si trova anche il Museo del Risorgimento e della Resistenza.

Il vero fulcro di Bergamo Alta è Piazza del Duomo e la contigua Piazza Vecchia. Qui si trovano il duomo di Sant’Alessandro, risalente all’epoca longobarda, e la splendida Cappella Colleoni, edificio rinascimentale costruito da Giovanni Antonio Amadeo in onore di Bartolomeo Colleoni. L’interno, riccamente decorato, conserva affreschi settecenteschi di Giambattista Tiepolo. In Piazza del Duomo il monumento più antico è la chiesa di Santa Maria Maggiore, senza una vera facciata, e accessibile dalla vicina Cappella. Il Battistero, eretto nel XIV secolo da Giovanni Campione all’interno di Santa Maria Maggiore fu spostato all’esterno, di fronte al Duomo, nel Seicento.

Sulla Piazza Vecchia sorge il Palazzo della Ragione, con suggestivi portici nella parte bassa e il primo piano riccamente affrescato. Del XII secolo è il cosiddetto Campanone, o torre del Comune. Da visitare anche la cittadella, un complesso di fortificazioni risalenti al Trecento, trasformato, durante il dominio veneziano, in residenza dei capitani.

L’aeroporto di Bergamo Orio al Serio è il principale scalo italiano dove sono basati i low cost voli. Le principali compagnie a basso costo europee si contendono il maggior numero di rotte. Fra le italiane segnaliamo le offerte Windjet, soprattutto basate per voli nazionali.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress