Asturie: Il fascino immutato del passato

Nel nord della Spagna, tra le coste atlantiche e i Pirenei, ripercorriamo gli antichi cammini delle Asturie immersi nello splendore di una terra ricca di spettacolari contrasti naturali e affascinanti città d’arte. Racchiusa tra le maestose vette dei monti del Parque Nacional de los Picos d’Europa e le eleganti spiagge della costa nordica spagnola, la regione delle Asturie conserva, tutt’oggi, le caratteristiche che più di mille anni fa la resero impenetrabile alla conquista mussulmana e le fecero guadagnare il nobile titolo di Principado de Asturias. Il tempo infatti, non è riuscito a cancellare nemmeno i suoi antichi cammini, che offrono al viaggiatore moderno la possibilità di rivivere la stessa esperienza di chi, secoli fa, li ha percorsi prima di lui.

Il Parco Nazionale di Covadonga

Seguendo La Ruta del Norte, si attraversa lo spettacolare Parque Nacional de Covadonga, dove ogni anno migrano e si riproducono milioni di specie animali protette, tra le quali l’aquila reale e l’orso bruno. Tra i boschi di castagno e agrifoglio sorge il Santuario di Covadonga, da dove partirono per la Riconquista le truppe di Don Pelayo, dopo aver reso omaggio alle acque del fiume Sella ed essersi inginocchiati nella grotta della Madonna di Covadonga per chiedere la sua protezione.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress