4 Ragioni per visitare la costa Orientale degli Stati Uniti

mappa costa orientale Stati Uniti

NEW YORK
Da Central Park alle strade del Village, la Grande Mela continua ad affascinare i suoi visitatori. Energia, glamour, diversità, idee, New York è qualcosa di più che la città più conosciuta degli Stati Uniti. È il centro mondiale della comunicazione, della cultura, della finanza, dello spettacolo. Qui viene gente da tutto il pianeta per incontrarsi e confrontarsi. E se qualcosa nel mondo cambia c’è da scommettere che tutto inizia a New York.

AUTUNNO NEL NEW ENGLAND
In questa stagione, per effetto delle piogge e degli sbalzi di temperatura i boschi di aceri e faggi si tingono di giallo, ocra e rosso. È il miracolo del foliage, che trasforma le foreste del Vermont, i sentieri del Maine e i tappeti di foglie del Massachusetts in paesaggi dall’irresistibile fascino cromatico. Questo è l’angolo più europeo degli States e lungo la costa, da Cape Cod a Martha’s Vineyard, la storia della Nuova Inghilterra si intreccia con le vicende delle dinastie newyorkesi e bostoniane.

IL PAESE DEI BALOCCHI
Una stretta penisola affacciata sull’Atlantico con il cuore rivolto ai Caraibi. L’Ocean Drive di Miami ne è il simbolo; il sole, il mare e le spiagge la colonna sonora. Ma questo è anche il paese del Walt Disney World, degli effetti speciali degli Universal Studios, degli Everglades e dei mille campi da golf. È la terra strappata ad alligatori e Seminole, diventata il sogno proibito di esuli e immigrati dal Golfo del Messico.

ALLE ORIGINI DEGLI STATES
Dai Padri Pellegrini giunti dall’Inghilterra a Cape Cod nel 1620 alla dichiarazione di Indipendenza del 1776, la storia e la cultura americana passano attraverso Boston, Baltimora, Washington, Filadelfia, città in cui si è formata la consapevolezza di una nuova nazione. Si possono rivivere quei momenti sul Freedom Trail, il Sentiero della Libertà a Boston, o all’Indipendence National Historical Park di Filadelfia.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress